Realizzazioni per soluzione - Musei per i beni culturali

Realizzazioni trovate: 4
  • Anno:
    2017

    Museo della Cattedrale - Capitolo della cattedrale di Ferrara
    Comune di Ferrara

    Realizzato con tecnologia: SICAPWeb

    Per la catalogazione delle opere è stato utilizzato il sw SICAPWeb,secondo le regole dettate dallo standard ICCD.




    La grafica web di consultazione al pubblico risulta personalizzata in coerenza rispetto al sito web istituzionale.
    L'interfaccia di ricerca risulta adattiva rispetto alla consultazione da dispositivi mobili quali smatphone e tablet.




  • Anno:
    2015

     

    Sito web del Museo SAN FEDELE - ITINERARI ARTE E FEDE
    Nella cinquecentesca chiesa dei Gesuiti si sviluppa un percorso artistico e religioso che comprende la cripta, la sacrestia, la «cappella delle ballerine» e un museo di dipinti e reliquiari con opere d’arte che spaziano dal XIV secolo al presente.

    Sito web con tecnologia responsive, appositamente progettato per consentirne l'accesso anche da dispositivi mobili (tablet e smatphone).

  • Anno:
    2014

    Archivi e Musei del portale culturale INAF

    ARCHIVI
    Gli archivi degli osservatori astronomici conservano le testimonianze scritte dell'attività di alcune tra le più antiche istituzioni scientifiche del nostro Paese. Negli archivi non troviamo libri, ma documenti, per la maggior parte manoscritti, che testimoniamo i rapporti degli astronomi con la comunità scientifica, il potere politico e la società civile del loro tempo.

    Gli archivi costituiscono una fonte di prima mano per la ricerca storica e sono una preziosa, insostituibile eredità culturale.

    MUSEI

    Il patrimonio storico-strumentale dell’INAF, conservato presso gli Osservatori Astronomici di più antica fondazione, comprende oltre un migliaio di pezzi. Si tratta di quadranti, cannocchiali, teodoliti, orologi, globi, strumenti matematici e meteorologici, che spaziano dal XVI secolo alla prima metà del ’900. Le diverse collezioni strumentali si sono costituite presso i singoli Osservatori man mano che gli strumenti acquistati, o costruiti dai valenti meccanici di cui gli Osservatori erano dotati, divenivano obsoleti per la quotidiana attività di ricerca, ed erano perciò accantonati. Alcune di queste collezioni, ora restaurate, sono aperte al pubblico e visitabili negli spazi museali allestiti all’interno del proprio Osservatorio di origine.




  • Anno:
    2008
    Il catalogo on-line, consente l’accesso alla banca dati informatizzata dell’ingente patrimonio d’interesse storico, artistico e naturalistico conservato nei Musei Civici di Venezia.
    Attualmente conta quasi 50.000 schede, realizzate secondo gli standard dell’Istituto Centrale del Catalogo e Documentazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; è costantemente implementata e aggiornata dal Centro di Catalogazione della Fondazione Musei Civici di Venezia in staff con il personale scientifico dei singoli musei.

con i nostri softwareper catalogare e pubblicare i tuoi contenuti sul web
Powered by EasyNETcms