Fototeche

Realizzazioni trovate: 34
Anno:
2018
L’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini possiede, e mette a disposizione degli studiosi, una ricchissima fototeca comprendente circa 730.000 fotografie.
Circa la metà di queste è incollata su schede cartacee liberamente accessibili attraverso appositi moduli di consultazione a cassetti. L’importanza della fototeca risiede soprattutto nell’estesa documentazione sull’arte veneta: un’ampia sezione topografica è dedicata al Veneto e a Venezia, mentre si segnalano egualmente le sezioni dedicate alle altre regioni d’Italia e ai musei stranieri, nonché alle opere d’arte conservate in collezioni private italiane ed estere.

Dal 1981 l’Istituto di Storia dell’Arte custodisce inoltre la Fototeca Regionale, comprendente oltre 43.000 riproduzioni di opere d’arte conservate nei musei del Veneto. Postazioni dedicate consentono di ricercare negli inventari dei fondi fotografici e di accedere al catalogo online, attraverso il quale è possibile consultare sia i materiali afferenti le raccolte sia le fotografie digitali frutto delle più recenti campagne fotografiche condotte dall’Istituto di Storia dell’Arte. Le attività di ricerca e catalogazione scientifica dell’Istituto hanno dato luogo, infine, alla costituzione di una serie di Atlanti fotografici, veri e propri cataloghi di fotografie ed opere d’arte consultabili online.

Software: SICAPWeb - Aggiornamento del layout grafico:  2018

La web-grafica del progetto è stata aggiornata al rinnovato layout del sito web della fototeca. Le ricerche consentono diverse opzioni di visualizzazione delle liste ottenute come risposta dlle query di interrogazione sulle schede.

Responsive Design
Sono possibili visualizzazioni tra i collegamentio tra schede e la consultazione è possibile anche da dispositivi mobili quali tablet e smartphone secondo un modello di Responsive Design adattivo per i diversi dispositivi.



Anno:
2018

Progetto AlbumdiRoma  - Fotografie Private del Novecento.

Sistema Informativo Catalogazione di Partecipata delle Fotografie - Comune di Roma
L'Album di Roma si rinnova!
Una nuova piattaforma innovativa e consultabile da dispositivi mobili

Nuovo sito web dell'Album di Roma

Il gruppo di redazione del progetto Album di Roma non smette di stupirci proponendo una veste grafica completamente rivista. Con questo progetto di completo restyling grafico e comunicativo, l'Album di Roma propone nuove soluzioni di comunicazione con cui racconta per immagini la storia della capitale attraverso la vita delle persone e il racconto dei luoghi.

Novità sui contenuti

La nuova versione dell'Album di Roma ora affianca ai precedenti Percorsi visivi tra le immagini nuovi contenuti come le Microstorie e i Progetti.
Attraverso le Microstorie affiorano i particolari della memoria della città: immagini e testimonianze di curiosi momenti del passato si intrecciano in un più ampio tessuto narrativo, legato a testimonianze, storie di vita, lettere, memorie, scritture a stampa, interviste e materiali autobiografici.
Con i Progetti di ricerca della memoria fotografica della città svolti dalle Biblioteche di Roma si sono prodotte alcune collezioni speciali relative alla storia urbanistica e sociale di particolari quartieri o rioni. E' stata introdotta anche la georeferenziazione delle fotografie e i legami tra immagini attraverso le mappe.

Anno:
2017
Giovanni Napoleone Pellis: I disegni  - Società Filologica Friulana.


Fondo Giovanni Napoleone Pellis

Oltre cento disegni, conservati in collezione privata, sono stati catalogati e resi fruibili on-line sui siti web della Società Filologica Friulana, della Fondazione Friuli, del Comune di Fagagna, Enti che hanno condiviso e sostenuto il progetto. 

Catalogazione del fondo fotografico: Standard ICCD - Scheda OA-D.
Software utilizzati:  SICAPWeb e EasyNETcms


Anno:
2017

Meta-OPAC su Server del Cliente - Meta-motore di circa della biblioteca del Centro Missionario PIME - Milano

Progetto di integrazione grafica con il nuovo portale web con meta ricerca verso standard ISBDe ICCD scheda F. 
Consultazione Responsive Design per l'accesso da dispositivi mobili quali tablet e smartphone.


Integrazione con sw BIBLIOWin5.0Web, SICAPWeb


Anno:
2017

Album di Casarsa
www.albumdicasarsa.it


Progetto realizzato con EasyNETcms.
Scheda documentale secondo lo standard DublinCore - Scheda F ICCD (semplificata)

Progetto con layout Responsive Design per consultazione da dispositivi mobili.



Album di Casarsa è l’archivio fotografico online, promosso dall’Assessorato alla cultura, che raccoglie in modo strutturato il patrimonio di immagini riferito al Comune di Casarsa della Delizia, al suo territorio, alla sua gente, e quindi alla loro storia e al loro divenire.
La banca dati, in continuo aggiornamento, trova origine nell'ampia raccolta di immagini posseduta dall'Amministrazione Comunale, che nel 2006 ha iniziato a promuovere la costituzione di un archivio fotografico digitale, chiedendo la collaborazione dei cittadini a contribuire all'arricchimento del fondo principale.
La ricerca mossa per curiosità oppure per fini di studio e conoscenza, restituisce una infinità di scorci, luoghi, persone, gruppi, momenti, tradizioni e quanto altro che in parte avevamo dimenticato. La bellezza dei luoghi artistici, l'imponente presenza di edifici di culto, legati a tante tradizioni e storie di paese, la serenità espressa dalla natura che da sempre circonda la nostra comunità, restituiscono sensazioni e passioni che ognuno possiede nel proprio vissuto quotidiano.
 




Progetto con layout Responsive Design per consultazione da dispositivi mobili.

Anno:
2016

Album di Martignacco
www.albumdimartignacco.it


Progetto realizzato con EasyNETcms.
Scheda documentale secondo lo standard DublinCore - Scheda F ICCD (semplificata)

Progetto con layout Responsive Design per consultazione da dispositivi mobili.



Quando i ricordi diventano documenti costruiscono la storia

In questo archivio potete ammirare una selezione di immagini e documenti tratti dall’Archivio della Biblioteca civica "Elsa Buiese".
Numerosi cittadini di Martignacco hanno donato, raccolto, riprodotto i ricordi di famiglia ed hanno inteso donarli alla Biblioteca, così da costituire un “archivio della memoria” a disposizione di tutta la cittadinanza.

Questo Archivio, di pubblica consultazione, permetterà di conservare memoria dei segni lasciati dagli uomini e delle trasformazioni operate sull'ambiente; saranno così favoriti ricerche, indagini, studi che consentano di conoscere e divulgare le origini del nostro vivere.
Gruppo "Volontari in Biblioteca".


Anno:
2015
Il Labor

Nel 2002 l'allora Dipartimento di Storia dell’Università degli Studi di Padova ha costituito un Laboratorio di Storia orale fornito di tutte le attrezzature necessarie per realizzare interviste audio-visive e dei software per gestire, valorizzare e conservare le fonti acquisite.
L’idea del gruppo di ricerca che opera nel Laboratorio di Storia Orale è quella di portare avanti un lavoro di raccolta, utilizzo e archiviazione di fonti orali per uno studio socio-economico del territorio veneto e non solo.
I progetti seguono linee di ricerca molteplici: storia del lavoro; studio della piccola e media impresa; storia delle rappresentanze sindacali; analisi del mondo contadino e della fase di transizione da una società prettamente rurale ad una società industrializzata; trasformazione del paesaggio e analisi della percezione che di esso ha la comunità; storia sociale e storia culturale; ricostruzione di antichi mestieri ed economie perdute; tematiche legate ai flussi migratori.
Denominatore comune è la raccolta di una serie di testimonianze sia attraverso la tecnica dell’intervista libera (storia di vita) che attraverso l’intervista guidata da una lista di domande formulate in un determinato ordine.

Sito web realizzato con EasyNET CMS con tecnologia responsive, appositamente progettato per consentirne l'accesso anche da dispositivi mobili (tablet e smatphone).

La tecnologia di gestione delle schede informative utilizza il sw SICAPWeb - scheda F e scheda Intervista
Anno:
2014

Fondo Cartoline della Società Filologica Friulana

Il fondo cartoline della Società Filologica Friulana è composto da cartoline storiche risalenti ai primi decenni del Novecento.
Attualmente il fondo, uno dei più ricchi e meglio conservati di tutta la regione, è composto da 1.589 cartoline di 84 località.

Catalogazione del fondo: Standard ICCD - Scheda F.
Software utilizzato:  SICAPWeb


Anno:
2014
Archivio fotografico Ugo Pellis della Società Filologica Friulana.
Progetto di restyling dell'interfaccia di consultazione web.

Fondo Pellis

Il fondo fotografico Pellis della Società Filologica Friulana comprende 7.156 negativi, su lastra e su pellicola.
Le fotografie sono state relalizzate da Ugo Pellis in tutta Italia e in alcune zone delle odierne Slovenia e Croazia dal 1925 al 1942, per le inchieste dell'Atlante Linguistico Italiano.

Catalogazione del fondo fotografico: Standard ICCD - Scheda F.
Software utilizzato:  SICAPWeb


Anno:
2013

Archivio Fotografico - FONDAZIONE FOTOGRAFIA MODENA
Standard F - ICCD