Scheda realizzazione

PORTALE BENI CULTURALI INAF - ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA

Anno:
2014

Portale culturale INAF

www.beniculturali.inaf.it

Il patrimonio storico-scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica è costituito da libri, carte d’archivio e strumenti che testimoniano lo sviluppo dell’astronomia in Italia dalle osservazioni pre-galileiane ad oggi.

Tutti questi oggetti rappresentano una delle collezioni più preziose nel campo della storia della scienza. Sono infatti la testimonianza dell’attività di ricerca astronomica che si è svolta in Italia nei secoli scorsi, dei risultati scientifici raggiunti, e del contributo dato dagli astronomi italiani allo sviluppo e al progresso dell’astronomia.

TECA DIGITALE


Prodotti utilizzati
Altre realizzazioni
Anno:
2010
Catalogo partecipato delle Biblioteche INAF
sw BIBLIOWin5.0Web

Le Biblioteche dell’Istituto Nazionale di Astrofisica conservano un patrimonio bibliografico che conta oltre 125000 monografie. I volumi trattano, per la maggior parte, di astronomia e di fisica, ma non mancano testi di meteorologia,matematica, geografia e filosofia, discipline in qualche modo correlate all’astronomia.
Tutti gli osservatori astronomici di fondazione più antica sono dotati di preziose raccolte librarie. Alcuni volumi rappresentano delle pietre miliari per la cultura: le opere di Galileo, Copernico, Tolomeo, Keplero e Newton (spesso possedute nelle prime edizioni) sono considerate le “bandiere” della rivoluzione scientifica ed hanno segnato il cammino verso la scienza moderna.
Le Biblioteche dell’INAF possiedono inoltre circa 2500 testate di periodici, di cui circa un centinaio in abbonamento corrente. Garantiscono inoltre ai propri ricercatori l’accesso online a riviste e database disciplinari.
Anno:
2014

Archivi e Musei del portale culturale INAF

ARCHIVI
Gli archivi degli osservatori astronomici conservano le testimonianze scritte dell'attività di alcune tra le più antiche istituzioni scientifiche del nostro Paese. Negli archivi non troviamo libri, ma documenti, per la maggior parte manoscritti, che testimoniamo i rapporti degli astronomi con la comunità scientifica, il potere politico e la società civile del loro tempo.

Gli archivi costituiscono una fonte di prima mano per la ricerca storica e sono una preziosa, insostituibile eredità culturale.

MUSEI

Il patrimonio storico-strumentale dell’INAF, conservato presso gli Osservatori Astronomici di più antica fondazione, comprende oltre un migliaio di pezzi. Si tratta di quadranti, cannocchiali, teodoliti, orologi, globi, strumenti matematici e meteorologici, che spaziano dal XVI secolo alla prima metà del ’900. Le diverse collezioni strumentali si sono costituite presso i singoli Osservatori man mano che gli strumenti acquistati, o costruiti dai valenti meccanici di cui gli Osservatori erano dotati, divenivano obsoleti per la quotidiana attività di ricerca, ed erano perciò accantonati. Alcune di queste collezioni, ora restaurate, sono aperte al pubblico e visitabili negli spazi museali allestiti all’interno del proprio Osservatorio di origine.



Anno:
2014

Meta-motore di ricerca del Portale culturale INAF

www.beniculturali.inaf.it

MetaSEARCH WebService ricerca contenuti non omogenei all'interno degli archivi, musei e biblioteche INAF.
Il meta-motore consente l’interoperabilità tra archivi non omogenei per biblioteche, fototeche, mediateche, portali culturali e centri di documentazione.

Lista di applicazioni integrate in MetaSEARCH per il portale INAF:

  • cataloghi biblioteche:  software BIBLIOWin  (standard ISBD)
  • archivi fotografici: software SICAPWeb   (scheda F – ICCD integrale)
  • archivi museali: software SICAPWeb   (scheda PST, OA – ICCD integrale)
  • manoscritti e teca virtuale: software SICAPWeb   (scheda MS )
  • archivi storici:  software SICAPWeb fora Archives  (standard ISAD, ISAAR)


Dicono di noi
EasyNETcms è un classico strumento cms per gestire i contenuti di pagine web
EasyNETcms è un classico strumento cms per gestire i contenuti di pagine web. Seppur facile nell'inserimento delle notizie nei vari campi, manca di una preview che consenta di verifiche la struttura finale della pagina prima di renderla pubblica. Un po' articolata la struttura delle pagine "Eventi"; di non immediata comprensione la destinazione finale sulle relative pagine web delle notizie inserire in alcuni record.
Supporto tecnico efficace nel corrispondere alle questioni ed esigenze richieste allo staff.
Mauro Gargano, INAF - Osservatorio Astronomico di Capodimonte
Il servizio di assistenza è stato sempre pronto a fornire supporto e consigli utili.

Nel 2010 le biblioteche dell'Istituto nazionale di astrofisica hanno deciso di dotarsi di un unico software di automazione gestionale che riunisse in un catalogo unico il loro posseduto.
Dopo aver esaminato diversi prodotti sul mercato, si è deciso di adottare BIBLIOWin5.0 Web perché rispondeva perfettamente alle caratteristiche richieste.
Il problema più grande è stato quello di riunire in un database unico i dati bibliografici provenienti da sistemi gestionali totalmente diversi e, soprattutto, spesso inseriti con diversi criteri catalografici. La difficoltà maggiore che abbiamo affrontato e che stiamo ancora affrontando è legata allo schiacciamento dei dati e degli authority files. Infatti la mancanza di criteri univoci che permettessero uno schiacciamento automatico senza perdita di dati ha fatto sì che noi decidessimo di procedere allo schiacciamento manuale. Questo naturalmente ha provocato un grande rallentamento ma, contemporaneamente, anche un controllo puntuale sulla qualità delle descrizioni.

Il servizio di assistenza è stato sempre pronto a fornire supporto e consigli utili.

Luisa Schiavone, Refernte Catalogo unico per le biblioteche INAF
Interfaccia grafica di BIBLIOWin 5.0Web è easy-to-use...
Interfaccia grafica di BIBLIOWin 5.0Web è easy-to-use, sia per la catalogazione diretta che quella derivata.
Facilità di accedere all'opac e alle funzioni amministrative e di prestito. l'interfaccia web è chiara e intuitiva. Le schede sono complete e facili da interpretare anche per gli utenti poco esperti.
L'assistenza è sempre efficace e pronta a intervenire per riscontrare specifiche esigenze o a supportare per chiarimenti in particolari passaggi catalografici.
Mauro Gargano, INAF - Osservatorio Astronomico di Capodimonte