TECHE.uniud.it

VERSO LA BIBLIOTECA DIGITALE DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI UDINE
Il Codice Florio - La Divina Commedia: presentazione 17 dicembre 2020

TECHE.UNIUD 

BIBLIOTECA DIGITALE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI UDINE


Martedì 24 settembre 2019 è stato presentato il progetto TECHE.uniud

Presentazione a cura di:
Andrea Tilatti
Delegato alle Biblioteche e banche dati, Università degli Studi di Udine
Pier Giorgio Sclippa
Capo Area Biblioteche, Università degli Studi di Udine


Venerdì 17 dicembre 2020 è stato presentato il Codice Florio - La Divina Commedia
Consultabile su Teche.uniud a disposizione di tutti i ricercatori del mondo

Presentazione a cura di:
Andrea Tilatti

Uno dei più preziosi manoscritti conservati nella Biblioteca Florio dell'Università di Udine, il codice della Divina Commedia datato fra il XIV e il XV secolo, noto agli studiosi come Codice Florio, dal 17 dicembre, in vista del centenario della morte di Dante (1321-2021), sarà a disposizione dei ricercatori di tutto il mondo grazie alla copia digitale consultabile su Teche.uniud (https://teche.uniud.it), la biblioteca digitale dell'Ateneo di Udine.

Un passo importante se si considera che, negli ultimi due secoli, il Codice è stato maneggiato concretamente da pochi ricercatori o è stato per lo più consultato mediante riproduzioni fotografiche non eccellenti. La digitalizzazione del Codice potrà facilitare la consultazione e la tutela di questo documento.
Si aprono, così, nuove prospettive per far luce su alcuni importanti interrogativi ancora aperti: dove fu trascritto, l'epoca e la strada attraverso cui giunse in Friuli prima di arrivare nelle mani dei Florio, ma anche quale fu il suo ruolo nel quadro più generale della storia e della cultura locale.


Il Progetto


TECHE.uniud.it ha l’obiettivo di far conoscere il materiale bibliografico, archivistico, documentario, fotografico conservato nelle Biblioteche dell’Università di Udine che necessità di una attenta conservazione. Dalla metà degli anni Ottanta, l'Università degli studi di Udine ha acquisito diversi fondi librari e archivi che rappresentano un valore aggiunto alla qualità delle raccolte preesistenti e contribuiscono al miglioramento della qualità della produzione scientifica.
Si tratta di materiale raccolto da istituzioni o da personaggi emeriti (fondi e archivi personali o biblioteche private, come la Biblioteca Florio) donato all’Università, o acquistato dalla stessa, oppure ricevuto in comodato. L'unità originaria di questi fondi è stata mantenuta, dando a ciascuno una collocazione specifica e rendendoli facilmente distinguibili sia a scaffale che nel catalogo elettronico.





Il materiale bibliografico e archivistico conservato nelle biblioteche personali testimonia l’attività intellettuale, la rete di relazioni, il contesto storico culturale del suo possessore attraverso esemplari annotati, spesso accompagnati da dediche di altri studiosi, materiali di ogni genere inseriti tra le pagine dei volumi (ritagli di giornali, lettere, appunti, biglietti) ma anche edizioni fuori commercio o le migliaia di estratti e opuscoli inviati in segno di stima e amicizia da altri studiosi (colleghi, allievi, amici).
Ad oggi, nelle Biblioteche dell’Università di Udine, si conservano oltre venti fondi librari e collezioni speciali e 4 archivi personali.

TECHE.uniud permette di valorizzare collezioni e pezzi unici di straordinario valore, o materiali che raccontano la storia dell’Università di Udine, che una volta digitalizzati possono essere consultati e studiati dagli studiosi di tutto il mondo. Al momento sono stati avviati i progetti di digitalizzazione dei Notiziari dell’Università di Udine e delle opere dei fratelli Francesco e Daniele Florio.

TECHE.uniud consente infine di conoscere facilmente le banche dati, gli e-journals, gli e-books sottoscritti dall’Ateneo e di accedervi, direttamente o da remoto, se autorizzati, tramite il discovery di ateneo.




Progetto realizzato con tecnologia SICAPWeb.


Layout Responsive Design

La nuova realizzazione sviluppata e personalizzata con la tecnologia SICAPWeb, si caratterizza per la sua rinnovata veste grafica, moderna ed efficace, concepita per rendere le pagine web consultabili da diversi dispositivi.
La tecnologia con cui è stata progettata la piattaforma di gestione dei contenuti ha reso disponibile una nuova interfaccia grafica rendendola aderente al progetto di comunicazione con colori e layout su misura.
Il sito risulta standard ResponsiveDesign garantendo una corretta ed esaltante esperienza di consultazione da dispositivi mobili quali tablet e smartphone.




Visita il sito web

Vai alla scheda informativa